Tenia del gatto, sintomi prevenzione e cura

Posted on

E’ proprio questo il segno più tangibile della presenza di questi parassiti nell’intestino del gatto, anche se ci sono alcuni sintomi meno evidenti come il gonfiore.

Anche l’istinto della caccia può costantemente esporre il gatto a questi parassiti, come quando il gatto cattura un roditori o se contrae le uova in un ambiente infestato da larve. I vermi visibili a occhio nudo di solito sono gli ascaridi e le tenie, i primi sono lunghi come spaghetti, i secondi sono piccoli come chicchi di riso. Ora che ne sai di più sui parassiti intestinali nel gatto, sintomi e cura, avrai capito quanto sono importanti i trattamenti antiparassitari. Sono a tutti gli effetti dei parassiti, cioè vivono a spese del gatto. Questi vermi possono essere uccisi grazie a farmaci specifici somministrati o prescritti dal veterinario, e quando vengono dati si dice che il gatto viene, appunto, “sverminato“. Ci sono vari tipi di vermi, il nome più conosciuto è quello della tenia, che sono comuni non solo nel gatto, ma anche nell’uomo e negli altri mammiferi. Il costo della sverminazione del gatto è quindi molto basso, le medicine contro i vermi hanno un costo che varia tra i 15 e i 20€. Infine, tra i vermi intestinali nel gatto, ci sono anche gli ascaridi, si tratta di vermi lunghi e rotondi. Altri possono essere gli Ascaridi, più lunghi e facilmente individuabili; questi ultimi lasciano delle uova e sono spesso causati da cibo o acqua contaminati.

Spieghiamo cosa sono questi parassiti, come si manifestano e quali sono i rimedi antiparassitari per gatti più efficaci.

  • Vermi: i vermi intestinali dei gatti possono essere di due tipi, i nematodi (forma arrotondata) e Cestodi (piatti).

Anche se la maggioranza dei gatti ha una buona tolleranza per quanto riguarda i trattamenti topici, alcuni sono più sensibili e possono soffrire alcuni effetti collaterali.

Questi farmaci sistemici sembrano essere abbastanza sicuri ma non sono stati in circolazione abbastanza a lungo da identificare eventuali effetti a lungo termine. Alcuni regolatori della crescita degli insetti sono stati sviluppati come spray e possono essere spruzzati nelle aree dove i gatti passano il loro tempo. Utilizzate solo prodotti per gatti poiché spray e polvere pensate per altri animali possono uccidere il vostro gatto. Ci sono davvero tanti prodotti sul mercato per combattere le pulci e molti possono essere pericolosi per voi e per il vostro gatto se usati nel mondo sbagliato. Appena acquistato o trovato il gattino, fare eseguire subito un’esame delle feci dal veterinario ed eventualmente somministrargli i prodotti necessari per eliminare i parassiti intestinali. Ci si deve allarmare se si notano nelle feci del gatto segmenti di tenia simili a chicchi di riso che si muovono come bruchi. Per eliminare i pidocchi sui gatti si possono utlizzare prodotti specifici antiparassitari. Nemex antielmintico, a base di Pyrantel, è particolarmente efficace nei confronti dei principali nematodi gastrointestinali di gatti e gattini. Tra i PROTOZOI: COCCIDI I coccidi sono protozoi, soprattutto del genere Isospora che possono infestare il cane e il gatto e costituiscono un problema soprattutto nei cuccioli e nei gattini.

Cura dei vermi del gatto: come sverminare un gatto?

  • Se riscontrerà la presenza di vermi, prescriverà dei farmaci. Somministraglieli seguendo accuratamente le indicazioni che ti sono state fornite e vedrai che il problema si risolverà velocemente.

Tra i NEMATODI (VERMI TONDI): ASCARIDI Gli ascaridi o vermi tondi (Toxocara, Toxascaris) sono i parassiti intestinali più comuni nel cane e nel gatto.

Tra i CESTODI (VERMI PIATTI) TENIE Le tenie più frequenti nel cane e nel gatto sono Dipylidium caninum ed Echinococcus granulosus. Come sopra, un gatto adulto e sano può non manifestare i sintomi da infestazione, mentre un gattino o un micio debilitato ne subisce gravi conseguenze. I vermi del gatto possono essere di varia natura e possono infestare sia i gatti adulti che i gattini più piccoli. Scopriamo quali sono i principali sintomi di vermi nel gatto, le cause correlate, quale cura seguire e come sverminare un gattino. Quest’ultimi detti anche vermi tondi, possono infestare sia i gattini che i gatti adulti. Gli ascaridi nei gatti si presentano da adulti sotto la forma di spaghetti bianchi lunghi e sottili e vengono solitamente eliminati con le feci del gatto. I sintomi della tenia nel gatto sono riconducibili a diarrea, aumento d’appetito e dimagrimento, vomito, prurito vicino all’ano nonché frequente leccamento nella zona perianale. Si tratta di piccoli sacchetti di uova che appena emessi sono bianchi e grandi come chicchi di riso. Il veterinario potrà facilmente individuare gli acari e prescrivere la cura adatta che consiste nel mettere alcune gocce di medicinale nelle orecchie del gatto per una settimana circa.

Arrossamento degli occhi con conseguente lacrimazione, presenza di palpebre gonfie e doloranti: sono solo alcuni dei più comuni sintomi della congiuntivite del gatto.

  • Gatto
  • Coperta, federa o asciugamano
  • Farmaci
  • Dolcetti per il gatto

I Parassiti intestinali nel Gatto sono contagiosissimi, anche se alcuni gatti, con un sistema immunitario particolarmente forte, riescono ad espellerli divenendo refrattari.

Molto efficace è anche il vermifugo per gatti contro gli Anchilostomi (5) sono ritenuti i parassiti più pericolosi che possano colpire il vostro gatto. Come abbiamo visto in precedenza, in commercio sono tanti i prodotti per sverminare i gatti. Anche questi parassiti sono invisibili a occhio nudo, e per capire se il nostro gatto è stato colpito bisogna fare attenzione ai sintomi. Di seguito sono elencati i principali farmaci in commercio per cane e per gatto così come riportati sull’ultima edizione del “repertorio dei farmaci veterinari”. Altri animali diversi dal gatto, come uccelli, rettili e piccoli roditori, possono fungere da ospiti paratenici, in cui il parassita resta vitale e infestante, seppur non proseguendo il proprio sviluppo. Raramente in presenza di questo parassita si manifestano sintomi, spesso si viene a conoscenza del problema quando si notano i segmenti (visibili ad occhio nudo) nelle feci del gatto infetto. A differenza di altri vermi intestinali la tenia tenie riesce a eliminare le uova nelle feci di gatto, attraverso dei segmenti mobili (proglottidi) che escono dall’ano. I farmaci più utilizzati per sverminare il gatto sono: Seppur raramente, possono presentarsi sotto forma di vomito e diarrea. Questi vermi non solo rappresentano un pericolo per i gatti, ma possono infettare tutti gli altri animali domestici della casa; inoltre, alcuni di loro si trasmettono anche all’uomo.

Oggi parleremo di un’altra parassitosi del gatto, causata da Aelurostrongylus abstrus. Andremo a vedere cause, sintomi, diagnosi e terapia degli strongili nel gatto.

Informati dal medico per conoscere quali sono le conseguenze indesiderate previste per lo specifico farmaco che stai somministrando e assicurati che il gatto stia rispondendo alla cura in modo appropriato.

Per questi vermi i farmaci più comuni da dare ai gatti adulti sono il pirantel pamoato, la milbemicina ossima e la selamectina. Sono i vermi responsabili nel gatto della diarrea, della stipsi, e dei rigonfiamenti addominali; a volte possono anche causare anemia o deperimento generale. Per questo motivo spesso i vermi della tenia sono visibili ad occhio nudo, come semetti biancastri, intorno all’ano del gatto, dove possono dare luogo a blande irritazioni. I principali sintomi delle più comuni infestazioni da vermi sono legati ad un ritardo nella crescita del gatto ed a problemi di anemia, oltre che, ovviamente, diarrea. E’ molto facili individuare se il vostro gatto è affetto da questo problema, perché questi vermi sono visibili all’interno delle feci, e somigliano a degli spaghetti bianchi. V: Gli effetti collaterali sono rari e sono uguali a quelli della maggior parte dei farmaci: diarrea, vomito, difficoltà di movimento transitoria o molta sonnolenza. Nel gatto, ed in particolare nei gattini fino ai sei mesi (specie se non vaccinati), nei gatti anziani e nei soggetti debilitati, può avere esito fatale. I gatti possono essere infestati attraverso l’ingestione di pulci, che sono portatori di questo parassita. E’ facile riconoscere se il nostro animale presenta qualche parassita all’interno dell’intestino, questo perché ritroveremo all’interno delle sue feci dei piccoli vermi bianchi. Ci sono però delle alternative naturali quando parliamo di antiparassitari per gatti e per cani, che hanno la stessa valenza ed efficacia dei prodotti medici. I vermi più comuni sono i nematodi e gli anchilostomi, ma le infestazioni possono essere causate anche dalle tenie e da altri due parassiti: coccidi e giardie. 2 Se porti il gattino dal veterinario, è probabile che gli venga prescritto un medicinale specifico; il medico può eventualmente somministrargli il farmaco al posto tuo. Sono vermi tondi ed allungati come spaghetti che vivono nell’intestino e producono uova che vengono eliminate con le feci del cane o del gatto infestato. La principale responsabile di tali infestazioni è la pulce del gatto (Ctenocephalides felis), ma anche le pulci del coniglio e del riccio possono rappresentare una minaccia per i gatti. Parassiti intestinali gatto - Oggi andiamo a parlare di un argomento che interesserà molti proprietari, visto che le parassitosi intestinali nei gatti sono abbastanza diffuse. Da adulti gli ascaridi si presentano come spaghetti biancastri lunghi e sottili eliminati di solito con le feci, ma quando sono presenti in gran numero possono essere anche vomitati. Gli Anchilostomi e l’Uncinaria stenocephala sono di nuovo dei nematodi, vermi tondi che vivono nell’intestino del gatto. Altra peculiarità dei coccidi è che se compaiono, significa che il sistema immunitario del gatto è debilitato: ecco spiegato perché i gattini sono più a rischio.