Rimedi - Dai rimedi della nonna: La Cura delle piante da malattie e parassiti più comuni (Parte 3)

Posted on

I parassiti e le malattie delle piante sono molto democratici, nel senso che possono colpire anche i fiori più curati e riguardare persino i giardinieri più esperti.

L’oidio è un fungo che si presenta in forma polverulenta sulla pagina superiore delle foglie creando una patina polverosa biancastra difficile da debellare nelle stagioni particolarmente piovose. La sua presenza e la sua identificazione è abbastanza semplice grazie al feltro lanuginoso bianco che provoca su diverse parte delle piante: foglie, germogli, fiori e frutti. L’attacco è localizzato in primis sulla pagina inferiore delle foglie, sono visibili inizialmente dei puntini bianchi che si estendono man mano con l’attività del parassita. Le foglie della jamesonii sono lobate, internamente tormentose, di colore verde-glauco nella pagina superiore, bianco lanuginoso nella pagina inferiore; sono lunghe circa 20-40 cm. Tra i vari elementi che compongono la pianta, le foglie della ortensie risultano essere l’obiettivo principale delle malattie; vediamo, quindi, come riconoscere il loro stato di salute. La presenza di questo fungo si manifesta con una crescita stentata della pianta, con un’opacità delle foglie e dei fiori e con un’evidente perdita di tono. Questi piccolissimi ragnetti (che ragni non sono, bensi acari) danno deformazioni alle foglie e ad altri organi della pianta; formano chiazze chiare sulle foglie in quanto ne succhiano la linfa. Le piante sono esseri viventi e, come tali, sono esposte a diverse malattie che colpiscono piante da giardino, da vaso o quelle del vostro orto. Il peggiore incubo per chi coltiva piante da giardino o da orto sono le infestazioni dovute a piccoli insetti o parassiti che provocano diverse malattie delle piante.

Acero giapponese: foglie secche

  • la Fusariosi, una malattia che provoca l’improvviso ingiallimento delle foglie e degli arbusti della pianta e che può portare gradualmente alla morte della pianta.

Gli afidi succhiano la linfa attraverso le parti molli delle piante e sono facilmente visibili proprio perchè questi piccolissimi insetti ricoprono la pianta.

OIDIO (mal bianco): può interessare verso la fine dell’estate le Euphorbia, le Cucurbitacee e altre piante producendo sui tessuti una polvere bianca con accartocciamento delle foglie. Si tratta di minuscoli insetti che formano colonie numerose sulla pagina inferiore delle foglie; si alzano in volo se la foglia viene sfiorata e poi si posano nuovamente. Soprattutto quando il clima è umido, vari funghi causano macchie nere, rosse, marroni o anche chiare sulle foglie delle piante da appartamento, talvolta determinandone perfino la caduta. In maggio e giugno, sulla pagina superiore delle foglie si forma una patina bianca. Perlopiù a partire dal secondo anno di vita, la malva può essere colpita da questo fungo che causa pustole marroni sulla pagina inferiore delle foglie. Il fungo provoca macchie giallo chiaro sulla pagina superiore delle foglie, e in seguito si formano pustole arancioni sulla pagina inferiore delle foglie e sui gambi. I funghi della ruggine provocano perlopiù pustole marrone ruggine sulla pagina inferiore delle foglie, ma talvolta le macchie possono anche essere giallognole o bianche. Nei sempreverdi i funghi della ruggine causano alterazioni di colore marroni e scure, prevalentemente sulla pagina inferiore delle foglie. Con i suoi fiori gialli che appaiono ancor prima delle foglie, è tra le prime specie a ravvivare il terrazzo o il giardino.

Le malattie del limone sono la prima causa della caduta dei frutti e di foglie nere e ingiallite. Se volete un albero sano e carico di limoni, dovete agire subito

  • Cesoie o forbici
  • Vaso piccolo o medio
  • Terreno ben drenante
  • Annaffiatoio
  • Tubo da giardino
  • Paletta da giardino o rastrello
  • Fertilizzante
  • Pesticida
  • Fungicida

Nelle piante colpite dagli eriofidi, la pagina superiore delle foglie, che in seguito si staccano dai rami e cadono, presenta bolle estese.

da un paio di settimane però alcune foglie hanno iniziato a presentare macchie marroni e secche ai bordi e via via anche più centralmente sulla foglia. Le femmine sono marroni e bianche, di forma ovale e rimangono immobili sulla pianta, attaccate ai rami e alla pagina inferiore delle foglie tramite una secrezione cerosa. Altri sintomi di malattie e parassiti delle piante possono essere l’ingiallimento delle foglie o le macchie sulle stesse. Gli afidi possono colpire quasi tutte le piante del nostro giardino e si possono prevenire con una corretta manutenzione della pianta e favorendo gli insetti predatori. 9 Questi parassiti fitofagi, appartenenti alla famiglia degli artropodi, sono riscontrabili sulla gran parte delle piante ornamentali ed orticole; in genere si insediano sulla pagina superiore delle foglie. Infatti le punture degli insetti giovani possono determinare una deformazione che si può riscontrare sulla pagina inferiore delle foglie e sui germogli, causando delle galle molto dannose. Ma i parassiti sono sempre in agguato, per tutte le piante da giardino ed anche da vaso, dunque anche le ortensie ne sono vittime. Questi vermi attaccano gli alberi da frutta della mela e delle fragole e mangiano sopra le loro foglie, legandole insieme con la seta. Il fungo è conosciuto anche come mal bianco perché si manifesta con un imbianchimento sulla superficie delle foglie, è caratteristico e semplicissimo da riconoscere.

Quali sono queste piccole schiuma bianca palle tutto il mio origano pianta?

  • scegliere piante annuali, che avranno radici contenute e quindi non disturberanno le piante da orto.
  • Scegliere piante con esigenze colturali simili a quelle degli ortaggi.

Le piante attaccate dalle cocciniglie subiscono una decolorazione, risultano macchiate, hanno foglie deformate; le cocciniglie sono anche causa di un ritardo nello sviluppo sia delle foglie sia dei rami.

Ci si accorge della presenza di quest’acaro se nella pagina inferiore delle foglie sono presenti delle piccole ragnatele. Chiamati anche i “pidocchi delle piante”, sono degli insetti dalle dimensioni minuscole capaci di danneggiare, anche gravemente, ortaggi e piante in vaso. Quando le foglie delle piante sono particolarmente avvizzite e presentano delle sottili ragnatele di colore bianco, quasi sicuramente, avete un problema di acari. E dopo: Isolare la pianta e vigilare sulla pagina delle foglie per vedere se ci sono uova depositate. Le piante da siepe sempreverde presentano, infatti, fiori piccoli, poco evidenti e di solito di colore bianco o giallo. I fiori sono di colore rosato con sfumature di bianco e di viola, hanno origine all’ascella delle foglie. Anche le orchidee sono soggette all’attacco dei parassiti delle piante: ecco i più comuni e i rimedi naturali per farli sparire per sempre e avere dei fiori bellissimi! Foglie macchiate, fiori un po’ smorti e piccole ragnatele qua e là: non ci sono dubbi, la vostra orchidea è sotto l’asseddio dei parassiti delle piante! Le insaziabili cocciniglie amano anche le piante di orchidee: potrete notare delle piccole macchie nere sulle foglie o un patina cotonosa su foglie e fiori.

SCHIUMA BIANCA SULLE PIANTE

Ha foglie ovato-ellittiche verde scuro superiormente e più chiare nella pagina inferiore i suoi fiori sono bianchi e profumati, piccoli  inseriti singolarmente sui rami e fioriscono verso giugno luglio.

La nottura e la tringola sono larve che attaccano tutti gli organi aerei della pianta, il danno si manifesta sulle foglie, fiori e frutti. I minatori fogliari sono le larve di una famiglia di insetti che, quando presenti sulle piante nel loro stadio larvale, rosicchiano i tessuti interni delle foglie scavando lunghi tunnel. Controllate con estrema cura la pianta durante il periodo della fioritura almeno una volta a settimana, durante questa operazione provvedete ad eliminare tutte le parti secche ed i fiori appassiti. Le colonie dell’afide vivono soprattutto sulla pagina inferiore delle foglie; su cotone, crisantemo e ibisco attaccano anche i fiori. Mal bianco addio L’oidio è un fungo che si manifesta ricoprendo di muffa bianca le foglie, i germogli e i boccioli delle piante. La lotta alla mosca bianca e la cura delle piante colpite è più semplice con gli insetti della fase adulta. Ora ho notato che sui bordi delle foglie si formano anche dei contorni rossi che poi tendono ad estendersi a tutta la foglia. Guardando con la lente di ingrandimento… Inviato da il 19-04-2014 10:11 salve ho una siepe di bosso in vaso noto delle foglie gialle,cosa devo fare o usare? gra… Inviato da il 04-05-2013 11:20 Il limone che ho in vaso a milano, esposto sud, dopo aver perso le foglie questo inverno aveva messo su molti fiori e foglie.

Foglie, fiori e frutti della pianta di lamponi

L’attività delle ile del fungo si manifesta con chiazze bianche sulla pagina superiore delle foglie.

Nel caso dell’oidio, però, non bisogna usare foglie, fiori e rami secchi, perché questi ultimi, creando un ambiente umido, favoriscono la proliferazione delle ife del fungo. Se il clima è molto freddo, come raccomandato per la coltivazione di altri tipi di piante, coprire il terreno dove sono stati piantati i rizomi con della paglia o foglie. Marciume radicale da Phytophthora: quando la pianta viene colpita da questa malattia, le foglie diventano gialle e secche, vengono anche alterati fiori e radici. Il mal bianco si manifesta con delle chiazze o macchie bianche pulverulente su alcune parti della pianta colpita, come foglie, fiori, boccioli, gemme e frutti in via di maturazione. Per evitare lo svernamento delle spore durante la primavera o l’estate, dalla pianta vanno allontanate e preferibilmente bruciate, parti marciscenti o secche, come rami, foglie, petali e frutti. La loro presenza è facilmente rilevabile in quanto formano ammassi di colore biancastro sotto la pagina inferiore delle foglie, su steli e rametti. Gli afidi in genere si annidano nelle parti più tenere delle piante, ma esistono specie che preferiscono la pagina inferiore delle foglie ed anche fusti semilegnosi. L’ azione di questo parassita si verifica sulla pagina inferiore delle foglie delle piante, a cui questo acaro sottrae la linfa che utilizza come proprio nutrimento. Aderiscono alla pagina inferiore delle foglie oppure al fusto degli agrumi e di altre piante.

Dai rimedi della nonna: La Cura delle piante da malattie e parassiti più comuni

I parassiti delle piante hanno attaccato la vosta pianta di limone?Con qeusti consigli di giardinaggio riconoscerete le malattie del limone ed eliminare i parassiti più pericolosi!

Jonathan vi spiega quali usare in QUESTO VIDEO>> 2- A volte basta lavare le foglie delle piante infestate con dei rimedi naturali. Anche le malattie delle foglie di oleandro causate da parassiti animali, possono essere estremamente dannose per lo sviluppo e la salute della pianta. Piante come rosmarino, timo, salvia e menta piantate fra i cavoli allontanano la cavolaia, una farfalla che si nutre proprio delle foglie dei cavoli.