COME ELIMINARE I NEMATODI DAL TERRENO.

Posted on

I nematodi sono dei piccoli vermi che si annidano nelle radici delle piante evitandone lo sviluppo e la giusta crescita.

Questo vuol dire liberare il terreno dalle piante infestate ed usare terriccio, strumenti, acqua e altre piantine che non contengano nematodi. Tutte le specie di tenia hanno in comune un aspetto piatto-nastriforme, una testa chiamata scolice e un corpo diviso in tanti piccoli segmenti chiaramente distinguibili. Gli organismi parassiti, spiegano i ricercatori, hanno cicli di vita molto complessi che implicano il bisogno di più specie “ospiti” su cui proliferare. Le verminosi possono essere dovute sia a vermi cilindrici (nematodi) che a vermi piatti (cestodi) Capillaria (nematodi). così dai Nematodi (vermi cilindrici) e dagli I Nematodi Nematoda (dal greco: nema = filo; eidos = forma), costituito da circa 90.000 specie di animali Altre specie sono invece carnivore e si nutrono di microrganismi, piccoli invertebrati e di altri nematodi, compresi individui della stessa specie (cannibalismo). (I cicli biologici dei nematodi parassiti sono più complessi e verranno descritti in dettaglio nella parte riguardante ciascuna Le principali specie parassitarie che si trovano nell’intestino comprendono i Nematodi (ascaridi, ossiuri, anchilostomi) e i Cestodi (tenie e botriocefali).

Cosa sono i nematodi, parassiti del terreno

  • platelminti
  • nematodi
  • anellidi

Quando colpiscono: in assenza di piante ospiti, durante l’inverno, dei nematodi si trovano solo larve e uova nel terreno o in radici indecomposte.

zoonosi causata da vermi cilindrici (nematodi) appartenenti al genere I nematodi, detti vermi cilindrici, costituiscono il phylum più ampio degli pseudocelomati o aschelminti (12000 specie descritte; quelle ancora non descritte sarebbero più numerose di quelle descritte). Nematodi a vita libera si possono rinvenire nel mare, nelle acque dolci e nel terreno; molte specie sono parassite. Oltre a specie libere, vi sono molti nematodi parassiti che attaccano praticamente tutti i gruppi di piante e animali. Essi sono più numerosi degli altri animali anche solo prendendo le singole specie e si trovano in diversi luoghi come le montagne, i deserti e le fosse oceaniche. I nematodi più piccoli sono microscopici, ma alcune specie possono raggiungere addirittura più di un metro di lunghezza. La maggior parte delle specie di nematodi è dioica, ovvero esistono specie maschili ed altre femminili. I vermi cilindrici o nematodi, esistono in forme libere acquatiche e parassite,il loro apparato digerente possiede due aperture,una iniziale(bocca) e l’altra terminale (ano). Il gene è stato scoperto nel cervello dei vermi cilindrici o nematodi, i vermi parassiti intestinali che condividono con gli esseri umani l’80% dei geni.

Il sovescio di Brassicaceae come cura contro i nematodi del terreno

  • diarrea
  • dimagrimento
  • crescita stentata
  • alito agliaceo
  • pelo scadente
  • vomito (talvolta in caso di infestazioni massive vomitano gomitoli di vermi)
  • ostruzione intestinale (a causa dei suddetti gomitoli di vermi)

Esistono molte specie di Nematodi galligeni, per lo più appartenenti al genere Meloidogyne.

I Nematodi possono creare danni alle nostre colture sia in estate che in autunno, ma è praticamente impossibile distinguerne le varie specie se non al microscopio. Le galle (da qui il nome di Nematodi galligeni), sono delle protuberanze di forma tendenzialmente sferica dovute ad una proliferazione delle cellule vegetali, proprio a causa della presenza del verme. Attualmente si conoscono oltre 1500 specie di nematodi fitoparassiti, il danno che causano è di tipo quantitativo e qualitativo a carico delle colture che infestano. Vista la difficoltà nel monitorare i nematodi e seguirne e il ciclo di sviluppo, spesso sfasato con sovrapposizioni di cicli e generazioni, questa tecnica comporta più rischi che vantaggi. I Nematodi sono chiamati “vermi cilindrici” per via (Ancylostoma duodenale e Necator americanus)Gli anchilostomasi umani includono due specie di nematodi, Ancylostoma duodenale e Necator americanus. Circa 60 specie di nematodi sono parassiti per gli esseri umani. Consulate i centri per il controllo delle malattie, prevenzione e salute dei vermi, in riferimenti alle informazioni sulle diverse specie dei nematodi. Il ciclo di vita dei nematodi varia da specie a specie.

COME ELIMINARE I NEMATODI DAL TERRENO.

  • dopo essere stato al bagno,
  • dopo aver cambiato un pannolino,
  • dopo aver lavorato con la terra,
  • prima di mangiare o di toccare del cibo

I sintomi dipendono dalla specie di nematodi che causa l’infezione.

Comprendono vermi piatti (platelminti) quali i cestodi (le tenie), e vermi cilindrici come i nematodi. I Nematodi o più precisamente Phylum Nematoda, sono vermi cilindrici, appartenenti ai vermiformi a simmetria bilaterale. Un’altra specie di Nematodi, possiede nella bocca, degli stiletti, utilizzati per perforare le radici delle piante e prosciugarne i succhi vegetali. I Nematodi pericolosi per l’uomo sono anche di altre specie. Nonostante il grande numero di specie e la diversità degli ambienti che abitano, le forme del corpo tra i vari nematodi sono sorprendentemente uniformi. I nematodi sono dei piccoli vermi di cui esistono circa 12.000 specie. Le specie di nematodi parassiti vivono nei tessuti di animali o piante, alcune di queste sono infestanti e causano gravi danni ad allevamenti e all’agricoltura. I Nematodi sono chiamati anche vermi cilindrici perché presentano un corpo cilindrico a sezione trasversale circolare, differendo così dai platelminti (o vermi piatti) i quali mostrano uno schiacciamento dorso-ventrale. I nematodi sono pericolosi parassiti del terreno, molto dannosi per le colture orticole e non solo.

I nematodi sono dei parassiti del terreno che attaccano le colture orticole.

Esistono molte varianti di queste specie di nematodi. Iniziamo la disamina sui danni causati da questi parassiti del terreno partendo dal genere Meloidogyne, ossia i nematodi galligeni. È una specie di nematodi che attacca foglie e fusti, provocando una riduzione nella crescita e l’ingiallimento fogliario. Di solito sono i periodi caldi a favorire gli attacchi dei nematodi presenti nel terreno. Lo sfruttamento e la cattiva gestione del terreno sono le cause dirette della comparsa dei nematodi. In sostanza, la semina come coltura intercalare di una specie erbacea (non destinata alla raccolta e al consumo) consente di apportare, attraverso l’interramento, significativi miglioramenti al terreno. Si tratta di composti naturali allelochimici, caratterizzati da capacità biocide, e quindi di contrasto ai nematodi parassiti del terreno. Il nematode è attirato sulla radice, che una volta attaccata rilascia gli isotiocianati che impediscono a questi parassiti del terreno il completamento del loro ciclo di sviluppo. Come detto il sovescio di Brassicaceae consente oltre che la lotta biologica ai nematodi, anche la concimazione organica del terreno.