Rimedi - Vermi bianchi nelle feci: sintomi, diagnosi e terapia degli ossiuri (Parte 3)

Posted on

I parassiti intestinali possono essere trasmessi ingerendone le uova, magari nutrendosi di carni crude o poco cotte oppure entrando in contatto con animali che ne sono già affetti.

Ma esistono anche altre condizioni che possono aumentare il rischio di contrarre parassiti intestinali, come visitare zone con uno scarso servizio igienico-sanitario, avere un sistema immunitario debole. Non sempre i vermi riescono a guadagnare la via delle feci, o meglio, non sempre sono presenti in concentrazioni tali da essere visibili a occhio nudo. In questo caso i vermi si presentano nelle feci del bambino sotto forma di piccole strisce o fili bianchi che sono anche mobili. La presenza degli ossiuri, oltre che all’esame delle feci, può essere anche segnalata dall’insistente prurito nella regione anale. Non ci sono però soltanto gli ossiuri che possono presentarsi come vermi nelle feci. I vermi nelle feci possono appartenente anche alla famiglia degli ascaridi. A causa delle loro piccole dimensioni le uova possono in specifiche condizioni disperdersi nell’aria e venire ingerite durante la respirazione. I soggetti portatori della parassitosi da ossiuri potrebbero anche espellere i vermi nelle feci, facilmente riconoscibili perché si presentano come minuscoli fili bianchi lunghi circa 1 cm, bianchi e mobili. Si possono inoltre vedere nella zona anale o tra le natiche, nelle bambine si possono trovare anche nella zona vulvare, tra le piccole e grandi labbra.

Responsabili dell’infezione sono gli ossiuri, dei piccoli vermi nelle feci di colore bianco. Principalmente essa si contrae per ingerimento inconsapevole delle uova dei vermi.

  • Sognare cacca in faccia;
  • Sognare cacca in mano;
  • Sognare cacca nelle mani;
  • Sognare feci addosso;
  • Sognare di fare la cacca addosso;
  • Sognare di frasi la cacca addosso;

GLI OSSIURI Questi vermi assomigliano a piccoli fili bianchi, molto sottili, lunghi circa un centimetro e si muovono molto.

Non ti preoccupare, spariscono con i farmaci I bambini piccoli possono essere facilmente colpiti da parassiti che si annidano nell’intestino, provocando disturbi più o meno evidenti. Si tratta di vermi bianchi piuttosto piccoli, che vivono nell’intestino di grossi animali domestici, come i bovini. Ma talvolta certe caratteristiche apparentemente patologiche delle feci possono essere solo ed esclusivamente espressione di un particolare regime dietetico, in assenza di stati patologici effettivi. Possono essere anche chiare, lucide ed untuose per presenza aumentata di grassi (cosiddetta steatorrea), come nella insufficienza pancreatica, oppure nel malassorbimento come nella celiachia. Infine, anche alcuni farmaci possono colorare le feci, come per esempio la rifampicina, le seppie e la carne, il ferro e il bismuto (per lo scuro). Numerose sono le cause della presenza dei vermi nelle feci. Generalmente i vermi nelle feci possono essere facilmente riscontrati nell’analisi delle feci di una persona. A volte, però, le dimensioni dei vermi nelle feci non sono sufficienti per essere apprezzati a occhio nudo. Anche se riscontrare i vermi nelle feci è un elemento particolarmente sgradevole, spesso le conseguenze per la salute del paziente sono minime o nulle.

Sono rari, però ci sono dei nematodi che colpiscono il tratto urinario del cane e del gatto: andiamo a vedere cause, sintomi e terapia della Capillaria plica.

  • Sognare cacca e sangue;
  • Sognare cacca con sangue che cade;

Vermi nelle feci: terapia farmacologica

La patologia è altamente contagiosa: per questo motivo, come misura precauzionale si consiglia di estendere la terapia farmacologica a tutti i componenti della famiglia del soggetto colpito. I cestodi eliminano segmenti di verme nelle feci umane che si possono notare anche ad occhio nudo. Quando le femmine sono gravide di uova non possono rimanere nell’apparato intestinale dell’uomo e si allontanano dal corpo attraverso le feci. Gli animali sono ospiti di vermi già sviluppati e le loro uova vengono deposte insieme agli escrementi. Parte 2 1 Se hai contratto un’infezione da tenia, potresti vedere i vermi nelle feci dopo la deiezione o nella parte interna della biancheria intima. I vermi si possono contrarre molto facilmente, ma non tutti possono esternare la loro presenza tramite sintomi comuni. Ma nelle varie forme intestinali possono rivelarsi attraverso le feci, sotto forma di larva e uova. Se le uova, come nel caso precedente, vengono portate alla bocca da un essere umano, si schiuderanno all’interno dell’intestino colonizzandolo e dando luogo alla parassitosi. La maggior parte dei sintomi causati dai vermi intestinali, riguardano manifestazioni a livello del tratto gastrointestinale ma, in alcuni casi, possono esserci anche sintomi extra intestinali.

Gli ossiuri, più comunemente noti come vermi delle feci, possono contagiare i bambini in tenera età: ecco come fare per riconoscerli

  • Questo accade perché i parassiti intestinali, nutrendosi del cibo che ingerisci, ti lasciano affamato, ma possono anche procurarti nausea o aria nell’intestino e, di conseguenza, farti sentire sazio.

Infezioni urinarie: gli schistosomi, possono spostarsi al tratto genito - urinario portando infezioni simili a cistiti con sintomi come bruciore alla minzione, sangue nelle urine e necessità di urinare frequentemente.

Le analisi che possono essere eseguite per la diagnosi sono: Scotch test: è un test che si esegue per verificare se il paziente è affetto o meno da ossiuri. Si tratta di applicare un pezzetto di scotch sull’orifizio anale del paziente, staccarlo e analizzarlo al microscopio per vedere se vi sono tracce di uova o larve. Possono quindi essere utili per il trattamento della sintomatologia dolorosa ma hanno anche proprietà antimicrobiche e pertanto possono aiutare ad eliminare i parassiti. Il bambino si porta alla bocca le dita “sporche” di uova e può infettarsi continuamente, rendendo la terapia di questa malattia piuttosto lunga e stressante. E’ frequente infatti notare la presenza di piccoli vermetti bianchi nella cacca, soprattutto quando serale o di primo mattino. Questo nastro viene poi analizzato al microscopio per la conferma diagnostica (le uova sono molto piccole e non si riescono a vedere ad occhio nudo). Una delle cause più comuni della persistenza degli ossiuri è infatti la continua trasmissione delle uova da parte di altri bambini, soprattutto in ambito scolastico. I vermi, dunque, sono ampiamente presenti nell’ambiente, dove vengono generalmente dispersi o da animali domestici, come cani e gatti, o da persone infette. Se il bambino ha i vermi, la terapia per guarirlo è molto semplice.

I vermi intestinali sono dei parassiti pluricellulari di varie dimensioni, vengono anche chiamati elminti, e a loro volta si dividono in varie famiglie.

I sintomi degli ossiuri possono essere anche assenti, ma è più caratteristico il prurito intorno all’ano o alla vagina. (06) 630398 Fax 632196 I vermi che si vedono nelle feci umane possono essere dei parassiti di diversi tipi. Vermi bianchi: possono avere qualunque dimensione, da minuscoli ossiuri ad altri che sembrano spaghetti. Vermi rosa: possono essere gli ascaridi (Ascaris lumbricoides), a volte hanno un colore biancastro. Gli ossiuri sono vermi piccoli, ma molto imbarazzanti. Istruzioni Se si vedono i vermi nelle feci, probabilmente ci sono anche nell’intestino. In rari casi, i vermi si possono muovere all’interno del corpo e possono invadere altri organi come: In quel caso la malattia è molto più grave. Per sapere se ci sono è possibile esaminare le feci, qui i vermi filiformi, piccoli e sottili possono essere visibili. Queste uova viaggiano attraverso il sistema digestivo e alla fine si possono trovare nelle feci. Oggi, la terapia prevista in caso di vermi intestinali è di tipo farmacologico e, in genere, è molto efficace. I vermi intestinali sono elminti; per la precisione, possono essere elminti Cestodi, elminti Trematodi o elminti Nematodi.